Le migliori spiagge del sud-ovest della Repubblica Dominicana

Tempo di lettura 3 min.

Ultima modifica in data 07/07/2020

La costa ad ovest di Santo Domingo è un concentrato di natura selvaggia ed incontaminata. Una zona poverissima che soltanto ora si sta aprendo al turismo.
Sono pochi quelli che si spingono fino a qui per vedere dal vivo le bellezze paesaggistiche vergini. Grazie a questo articolo, inizierai a conoscere le sue spiagge più belle.

scopri le migliori spiagge della costa sud-ovest della Repubblica Dominicana

Si conclude tutto.

Con questo articolo termino le classifiche delle spiagge dominicane più belle di ogni area.

Oggi si torna nel sud del Paese e più precisamente nella regione più occidentale, al confine con Haiti. Se la costa meridionale ad est di Santo Domingo è la più turistica in assoluto, questa ad ovest della capitale è invece il suo contrario.

Paesaggi incontaminati e selvaggi, povertà estrema, turismo rivolto ai veri viaggiatori.

Ti ricordo che puoi trovare tutte le principali località di mare della Repubblica Dominicana nella rassegna generale delle spiagge.

Se invece il tuo interesse va ad una zona specifica, ecco un elenco dei miei articoli a portata di clic:

Ma ora, prosegui per scoprire le migliori spiagge del sud-ovest della Repubblica Dominicana.

3 MOTIVI PER I QUALI PLAYA LOS PATOS È UNA DELLE SPIAGGE MIGLIORI DEL SUD-OVEST

Los Patos è a metà strada tra la città di Santa Cruz de Barahona e la laguna di Oviedo. Si trova a nemmeno 10 minuti dalla più nota playa San Rafael.

La località prende il nome dalle anatre (pato in spagnolo) che vivono nel balneario adiacente alla spiaggia; questo si forma dall’omonimo fiume, uno dei più corti dei Caraibi, che fuoriesce dalla montagna e arriva fino al mare.

Una delle peculiarità della spiaggia, comune a playa San Rafael, sono le pietre bianche levigate che a ridosso del bagnasciuga diminuiscono improvvisamente lasciando spazio alla sabbia dorata.

L’acqua è abbastanza mossa ed il fondale digrada velocemente per cui è consigliabile un po’ di attenzione, soprattutto se si hanno bambini.

E bambini ce ne sono sempre molti, soprattutto nei fine settimana. Il luogo è frequentatissimo dalle famiglie, che qui trovano un ottimo rifugio dalla calura in cui passare un’intera giornata grazie alla presenza di bagni, ristoranti e negozi.

La inserisco tra le migliori spiagge del sud-ovest della Repubblica Dominicana per la grandezza contenuta, la particolarità dell’ambiente e la possibilità di entrare in contatto con i dominicani.

BAHIA DE LAS AGUILAS, LA SPIAGGIA PIÙ BELLA DELLA REPUBBLICA DOMINICANA

Questa spiaggia da sogno fa parte del Parco Nazionale di Jaragua ed è una Riserva della Biosfera UNESCO.

Si può raggiungere con un tragitto in auto su strade particolarmente sterrate ed una navigazione finale di circa 15 minuti dal paesino di La Cueva de los Pescadores. In realtà, la strada prosegue fino alla spiaggia ma ufficialmente si può percorrere soltanto a piedi e richiede almeno un’ora di cammino.

Per quanto la traversata in barca possa sembrare meno emozionante, la bellezza dei paesaggi smentisce qualsiasi scettico.

SE IL PARADISO ESISTE, SI TROVA QUA

La mancanza di turismo e la protezione nazionale hanno permesso a tutta l’area di mantenere il suo aspetto originale, probabilmente identico a quello che vide Colombo.

Guido la Guida (puoi scoprire chi è guardando il video delle migliori spiagge di Samanà) reputa Bahìa de las Aguilas il posto più bello che ha visto in 10 anni di esplorazione della Repubblica Dominicana grazie a “una quantità di colori incredibili, tonalità che vanno dall’azzurro al turchese e in alcuni posti l’acqua sembra fosforescente. Io non ho mai visto una cosa del genere”.

Il tragitto in barca passa accanto a belle scogliere e attraversa un labirinto di formazioni rocciose e calcaree immerse in un’acqua tanto bella da sembrare finta.

Mica per niente, la spiaggia è una delle 10 piscine naturali più belle del mondo, grazie soprattutto alla trasparenza dell’acqua!

All’arrivo, sembra veramente di essere arrivati in un altro mondo: circa 8 km di totale isolamento e di natura purissima in ogni suo angolo.

L’habitat brullo si interrompe e lascia spazio ad una distesa infinita di morbida sabbia bianca brillante accarezzata da un’acqua piatta e cristallina.

Un rullino di foto non basterebbe a raccogliere tutti i colori presenti.

Ti segnalo che in questa baia le tartarughe marine vengono a deporre le uova. Come dar loro torto…

CABO ROJO, LA PIÙ OCCIDENTALE DELLE MIGLIORI SPIAGGE DEL SUD-OVEST DELLA REPUBBLICA DOMINICANA

Ed eccoci alla terza ed ultima spiaggia.

È più ad ovest di Bahìa de las Aguilas ma ci si imbatte prima.

Cosa intendo?

Quando si percorre la strada verso Pedernales ed il confine, bisogna prendere la deviazione per Cabo Rojo. Solo dopo aver attraversato questa località si raggiunge Bahìa de las Aguilas.

Il nome della zona si deve alla bauxite, il minerale che abbonda in zona tingendo tutto di rosso ruggine.

La spiaggia si trova nelle vicinanze del porto, utilizzato per l’esportazione di cemento, bauxite e pietra calcarea della vicina impresa Cementos Andinos.

Il turismo locale a playa Cabo Rojo è senza dubbio superiore a quello straniero. Nonostante sia difficile da credere, questa spiaggia è famosissima in patria per i suoi paesaggi costieri.

La sabbia è sottile e chiara e l’acqua dalle sfumature azzurre è un habitat ideale per la riproduzione dei lamantini e delle tartarughe embricate.

Degna di nota è la barriera corallina, una delle meglio preservate di tutto il mar dei Caraibi.

Anche questa spiaggia è poco frequentata e ha colori da invidia, oltre al fatto di trovarsi vicino ad un’area dagli aspetti inusuali, come il relitto poco al largo che svetta nell’azzurro e che penso appartenga ad una delle tante navi usate per le esportazioni.

Per questo mi sento di inserirla tra le spiagge migliori del sud-ovest della Repubblica Dominicana.

CONCLUSIONE

Il sud-ovest dominicano è una terra non ancora battuta e questo rende il viaggio ancora più esclusivo.

Il governo dall’anno scorso ha cominciato una campagna di promozione per incentivare le persone a spingersi fino a questa zona, in questo modo potrebbe anche alzare il tenore di vita della popolazione.

Ma questa è solo una delle zone sconosciute della Repubblica Dominicana, un Paese che ha ancora moltissimo da dire sul mercato. Proprio per colmare questo vuoto, ho iniziato da anni un percorso per fare itinerari inediti quando ancora nessun operatore pensava di farli.

Intanto ti invito a leggere la guida della Repubblica Dominicana per imparare tutto quello che serve sapere per un viaggio.

E continua a seguirmi sia qui sul blog che sulla pagina Facebook per ricevere altre notizie e curiosità su questa splendida destinazione.

Ti ringrazio,

alla prossima!

Noel

Nota: articolo rivisto e aggiornato a luglio 2020.

Seguimi qui
 

Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.